se questi sono uomini…

Camera – votazione n. 55 (seduta n. 404 del 30/11/2010)

Bruno Tabacci e Marco Calgaro propongono di destinare parte del finanziamento pubblico ai partiti all'università (un "rimborso spese" che copre molto di più delle spese realmente sostenute).
Ebbene, tra le file del PD, che in TV sale sui tetti, 25 votano contro e 17 si astengono. Ora aspetto che  vengano al più presto espulsi.

grazie a metilparaben per la segnalazione.

Annunci

Ladri di Futuro

Spero che la storia renderà giustizia di quello che secondo me è il più grave crimine che si sta consumando in quest'epoca da fine impero: una classe dirigente cialtrona ed arrogante pervade come metastasi tutti i settori della società privando gran parte dei giovani e dei meno giovani delle speranze per il futuro;
ecco allora dilagare la nostalgia edulcorata in cui, per esorcizzare un presente che non piace, invece di coltivare speranze per il futuro, si rimpiange e idealizza il passato: a nord ovest i celti, a sud i Borboni, a est la Serenissima.
Assordati da una valanga di piccoli episodi che tv e giornali ci vomitano addosso, silenziosamente stanno distruggendo una intera generazione. Citando Franco Berardi: "Finora abbiamo subito il dominio dei ladri, ora tocca prepararsi al dominio degli assassini. I salvatori della patria che si delineano all’orizzonte, i Fini e i D’Alema non sono meglio dell’orco obnubilato dal delirio pornografico-senile. Sono peggio."

500 Ladroni

anzi 498. Tanti sono i deputati che hanno respinto la proposta di abolire il vitalizio da 3000 euri al mese che spetta anche a chi abbia fatto il parlamentare per un solo giorno.
Poi ci chiedono sacrifici, si ergono a onesti difensori dell’efficienza.
Ipocriti e falsi ! addavenì il diluvio.

qui il resoconto stenografico ufficiale (leggete le pagine 27,28 e 29)

..vivono disordinatamente, senza far nulla e in continua agitazione.

Giornali e TV facevano un gran parlare degli "squadristi" che hanno impedito di parlare a Schifani ieri e a Dell’Utri qualche giorno fa.

A parte che io, che ho una certa età, a sentir parlare di "squadristi" mi vengono in mente altre cose che non questi cittadini, giustamente incazzati, che tutto sommato si limitano a far rumore.

Questi buffoni che si etichettano "politici" se la spassano tra un convegno ed una cena di militanti con i soldi di tutti i cittadini, mentre sempre più gente fatica a combinare il pranzo con la cena.
Li chiamano "rimborsi elettorali" ma sono un mare di soldi rubati ai cittadini con cui fanno convegni, si invitano l’un l’altro, si raccontano favole a cui nemmeno loro credono, tutto per continuare a fotterci, anno dopo anno, elezione dopo elezione.
La citazione di San Paolo, da cui ho preso il titolo, continua così: "A questi tali ordiniamo, esortandoli nel Signore Gesù Cristo, di mangiare il proprio pane lavorando in pace."
Ecco, io vorrei che i partiti si autofinanziassero con i soldi dei militanti e poi fatevi pure tutti i convegni che volete, raccontatevi quanto siete "democratici"; a quel punto anch’io difendo il vostro diritto a menarvelo in pace l’un l’altro.
Ma adesso no. Non con i nostri soldi. Non con questa parodia di sistema elettorale che continuate a spacciare per "democrazia". Vergognatevi e, se ancora ne siete capaci, provate a chiedervi perché sempre più gente non vi sopporta più.

tempo di sacrifici

Come nella più classica commedia di Toto, la classe politica nostrana non si rende conto di quanto siano ridicoli i loro teatrini.
I partiti prendono in rimborsi elettorali molto di più di quello che spendono, soldi che incassano anche in caso di elezioni anticipate; centinaia di milioni di euro rubati alle nostre tasche.
Anche quelli che si professano difensori delle categorie deboli e dei lavoratori: il PD, a fronte di spese dichiarate per circa 18 milioni ne incassa 180! altro che "rimborso spese", fanno la cresta per 10 volte quello che hanno speso, poveracci.
Uno solo tra i partiti aventi diritto ha rinunciato a rapinare i soldi dei cittadini; lascio a voi scoprire qual’è.

Oltre ai partiti, poi ci sono gli stipendi e le pensioni dei singoli, spesso doppi o tripli perché tanti sono gli stakanovisti della politica, gli acrobati delle cariche, i maghi dell’incarico multiplo.
I bilanci sono pubblici, basta andare sui siti di camera e senato; fate le somme e vedrete che per il 2010 ci costeranno quasi due miliardi di euro. Poco meno di mille persone che, come sanguisughe, succhiano denaro ai cittadini e vengono a parlarci di sacrifici.

Cari signori, cominciate voi a dare il buon esempio; cominciate a lavorare davvero invece che passare da un salotto televisivo all’altro, o da una cena all’altra; se il congresso USA con 535 membri può governare, guidare e amministrare una popolazione di oltre 300 milioni di persone a noi, che siamo 60 milioni, dovrebbero bastare un centinaio di persone. E poi finiamola con le baby pensioni e andate anche voi in pensione come tutti gli altri; vorrete mica farci credere che il vostro è un lavoro usurante ?

Dal letame nascono i fior

L’odiosa censura imposta alla RAI che ha bloccato le trasmissioni di approfondimento proprio quando sarebbero state più utili ha anche un lato positivo: ha dato un grosso impulso all’uso di internet come veicolo di informazione alternativo.

UPDATE 24.3.2010: c’è anche chi lo spiega meglio di me. qui.

fantapolitica

Lista sì, lista no.
Di sicuro questo bel teatrino ha spazzato via dall’attenzione pubblica le tangenti, il terremoto, le liste pulite che tanto preoccupavano i sondaggisti del premier.
L’effetto "Fort Apache" gridato ai 4 venti ha ricompattato l’elettorato e la sinistra, come sempre, dal 94 ad oggi è stata al gioco, complice e gregaria.
Nel frattempo l’informazione RAI è stata censurata senza riguardi proprio nel momento in cui è più forte l’esigenza di essere informati e nessuno grida allo scandalo.

E sono pronto a scommettere che, come in tutte le storie ben progettate, arriverà Lui, l’Eroe a salvare la situazione e sarà come se nulla fosse mai successo.