facciamo il punto

è oramai quasi un anno che non scrivo sul Blog; pigrizia…forse noia…o più semplicemente FB è più agevole.

Nel frattempo ho cambiato scuola, i figli sono diventati più grandi e ci sono stati una miriade di avvenimenti mentre la vita scorre più o meno placida come prima.

Oggi però ho preferito ricordarti qui piuttosto che su FB, mi sembra più intimo.

Ciao papà

foto3

Cambio di rotta

Che ci fosse bisogno di cambiamenti era nell’aria da tempo; pensavo che avvenissero nel mondo della scuola; ho tentato di smuovere le acque stagnanti nel campo della scuola.
Invece il cambiamento arriva da un’altra direzione: con fine mese si chiude una collaborazione che dura da 18 anni e che rappresenta praticamente quasi tutta la mia attività libero professionale. Anche qui le cose si erano fatte stagnanti.
Sono due settimane che mi domando se rilanciare la proposta, assumendomi maggiori responsabilità o se chiudere questo capitolo per vedere cosa mi riserva il futuro.
Ho deciso che il conio non è una motivazione sufficiente per rilanciare; non basta la moneta per darmi nuovi stimoli ed energie, per farmi digerire il fatto di lavorare ancora con una persona che stimo poco e che, dopo quello che ho scoperto in queste settimane, stimo ancora meno.
Si chiude un capitolo, si cambia rotta, alla ricerca di nuovi orizzonti.

scuse

Lo so, sto trascurando il blog, e non solo.

la colpa è di un browser game maledetto da cui non riesco a disintossicarmi. Per il vostro bene non vi dico qual’è. potreste caderci anche voi….

PS: comunque, malgrado gli anni che passano e tutti gli sforzi che faccio, in questo periodo non riesco a non arrabbiarmi…e non fatemi dire altro.

Cambio Casa

In un periodo veramente affollato di cose da fare, ho traslocato da Splinder a WordPress. Sono riuscito a salvare 8 anni di blog e commenti anche se ho perso i riferimenti a quello che aveva lasciato qui, per un breve periodo, Vujaidin. Semmai qualcuno frugasse nei post passati sappia che tutte le recensioni cinematografiche (il posto delle fragole – tag usato e abusato) sono sue.
Anche le lettere accentate sono andate perse nel trasloco; colpa dei formati internazionali e del nostro provincialismo; ho provato a correggere qualche post a mano ma poi ho desistito: è un impresa titanica ed ho davvero altro di meglio da fare.
La dismissione di Splinder aveva azzerato la mia già poca voglia di postare; ora che il trasloco è fatto vediamo se torna.
ora ci sono i piatti che aspettano di essere lavati. Au revoir

in memory of

splinderchiude Addio caro Blog, sei stato il primo e, naturalmente, non ti dimenticherò.
Il mio non è un tradimento ma una necessità e WordPress è ancora disponibile.
Mi auguro che sarà possibile recuperare anche tutti i commenti.

Riemergere

Meno male che ho avuto modo, da poco di staccare la spina e ricaricarmi, perché sono appena terminati 8 giorni piuttosto intensi.
Tutto comincia sabato 29 ottobre, alle 5 del mattino, quando accompagno la mia dolce metà a Novara, a prendere il treno.
Parte per una settimana di formazione scout, nella splendida cornice delle foreste casentinesi, tra La Verna e Camaldoli.

2011_11 CFA la Verna - camaldoli (6)

per 8 giorni ho cucinato, lavato piatti, rassettato, accompagnato i miei pargoli.
Una bella esperienza, che ha dato loro modo di sperimentare ampi spazi di autonomia. Sono contento di averla fatta ma sono anche molto contento che sia finita.

Non ammesso a chi?

Ancora non sono stati pubblicati gli esiti completi (il Piemonte latita) che ecco dalla stampa la notizia che nei 100 quesiti ce ne sono 4 sbagliati, 18 con più risposte esatte e 16 malformulati.
38 quesiti sui 100 proposti non andavano dati, almeno secondo gli esperti.
Limitandoci ai 4 sbagliati dunque è possibile che vengano ammessi quelli che hanno risposto sbagliato (ma giusto secondo il ministero) ed esclusi quelli che han fatto giusto (ma sbagliato secondo il ministero).

Non c'è che dire, un bell'esempio di serietà e professionalità.
qui
, qui e qui gli articoli della stampa.

UPDATE: ore 18:00 scopro con rammarico che non sono tra i selezionati del Piemonte; scopro che far ricorso costa (per cominciare) 200 euri. Ore 19:00 decido che "chissenefrega", si fottano ministra e compagnia bella.

UPDATE2: qui, qui e qui altri articoli a riguardo.